Siete qui: Giuliano Carmignola
Giuliano Carmignola

Giuliano Carmignola

 

Giuliano Carmignola è riconosciuto come uno dei massimi interpreti del violino moderno e barocco, stimato per il suo ampio repertorio, che spazia dal Barocco al Classicismo, dal Romanticismo fino agli autori contemporanei.
La carriera di Carmignola inizia con la vittoria del "Premio Città di Vittorio Veneto" nel 1971 e del "Premio Paganini" a Genova nel 1973. In seguito a questi prestigiosi riconoscimenti, si esibisce come solista sotto la direzione di Claudio Abbado, Eliahu Inbal, Peter Maag e Giuseppe Sinopoli, nelle più prestigiose sale da concerto. Ha intrapreso inoltre lunghe tournèe con I Virtuosi di Roma e si è cimentato con la prima esecuzione italiana del Concerto per violino di Dutilleux.
Recentemente ha tenuto numerosi concerti e tournée con l'Orchestra Mozart diretta da Claudio Abbado, con Andrea Marcon e l'Orchestra Barocca di Venezia e con l'Academy of Ancient Music. In particolare si ricordano la tournée con la violinista Viktoria Mullova, il successo ottenuto in Giappone con la fortepianista Yasuyo Yano, i concerti di Mozart con la Royal Scottish National Orchestra e la lunga tournée negli Stati Uniti.
Nella stagione 2005 ha eseguito il Concerto di Mendelssohn con Christopher Hogwood al Barbican Centre, concerti come direttore e solista con la Mahler Chamber Orchestra, ed ha effettuato la sua terza tournée in Giappone.
Nel novembre del 2004, chiamato da Claudio Abbado come spalla e violino solista, partecipa al debutto dell'Orchestra Mozart. Inizia così una collaborazione stabile, che lo ha visto, fra l'altro, protagonista nell'esecuzione integrale dei Concerti per violino di Mozart, registrati per la DGG e pubblicati nel 2008.
Giuliano Carmignola è regolarmente presente ai più importanti festival internazionali. La BBC ha trasmesso la sua performance del 2002 al BBC Proms.
La sua ampia discografia include sei registrazioni per la Sony con l'Orchestra Barocca di Venezia, che comprendono la prima incisione di alcuni concerti di Vivaldi, Le Quattro Stagioni, e pagine di Locatelli. Attualmente incide in esclusiva per la Deutsche Grammophon Gesellschaft. L'uscita di Concerto Veneziano, una serie di concerti di Tartini, Locatelli e Vivaldi, è stata seguita da un disco di pagine vivaldiane in prima registrazione, che è stato recentemente premiato con il "Diapason D'Or" e lo "Choc du Monde de la Musique".
Originario di Treviso, Carmignola ha cominciato i suoi studi con il padre e ha conseguito il diploma a Venezia, dove ha studiato con Luigi Ferro, perfezionandosi poi con Nathan Milstein, Franco Gulli e Henryk Szeryng. Ha insegnato al Conservatorio di Venezia per dieci anni; tiene regolarmente corsi all'Accademia Musicale Chigiana di Siena e nel 1999 è stato nominato professore alla Hochschule di Lucerna.
Per il repertorio barocco Giuliano Carmignola suona un violino "Florenus Guidantus" (Bologna, 1739), mentre per il repertorio di epoca successiva si avvale dello del 1732 che la Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna gli ha voluto affidare, a motivo della sua eccezionale levatura artistica e del suo impegno nella medesima città con l'Orchestra Mozart.